Vendita Diretta Vino
Vendita Online
Visite in Cantina
Degustazioni
Ospitalità
Ristorante
Piscina
Corsi di Cucina
Percorsi Trekking
Maneggio
AQUILAIA_LOGO_NERO.png

L’azienda vinicola Tenuta Aquilaia si trova nel comune di Scansano in provincia di Grosseto, nel cuore pulsante della Maremma. Si estende su una superficie di 40 ettari dei quali 15 coltivati a vite, nella valle del torrente Fosso Sanguinaio, in prossimità della sua confluenza con il fiume Albegna. Uve autoctone come Vermentino, Ciliegiolo e Sangiovese ben si armonizzano con varietà internazionali quali Chardonnay, Petit Verdot, Alicante e Merlot.I vigneti, esposti principalmente a sudovest, si adagiano su dolci colline di origine pliocenica e quaternaria, caratterizzate da terreni argillo-limosi ricchi di minerali e microelementi quali ferro e magnesio che conferiscono il riflesso rossastro tipico del territorio maremmano, pieno di storia e di tradizione. Siamo nel cuore più antico della Maremma Toscana e sono questi i luoghi che più di 2000 anni fa il popolo Etrusco aveva destinato alla propria viticoltura di qualità.

logo Poderi BANDERA-2_nero_trasparente.png
Località Maiano Lavacchio, 55

Poderi Bandera è un’azienda situata nell’estremo nord del Comune di Magliano in Toscana, luogo
per eccellenza per la coltivazione di uve destinate alla produzione vini tipici della Maremma Toscana.
La nostra realtà è inserita in un contesto di rara integrità ambientale dove i segni dell’antropizzazione sono quasi nulli.
Le origini della tenuta risalgono al periodo della riforma agraria degli anni ’50, quando i terreni sono stati messi a coltura impiantando viti e olivi.
L’esigua superficie vitata originaria è stata rivista e ampliata alla fine degli anni ’90 con l’impianto di vitigni locali a bacca nera e bianca.

Tenuta-Dodici-logo.png
Località Poggio Gobbo, 15/a Frazione Grilli - 58023 Gavorrano

Nel cuore della Toscana, sulle colline maremmane, dove l’orizzonte senza fine incontra il Mar Tirreno, nella culla della misteriosa civiltà degli Etruschi nasce la Tenuta Dodici.
L’azienda è concepita con dei principi semplici, ma molto efficaci, rispettando come prima cosa la vite e la natura.
I vini vengono prodotti dalle varietà internazionali di uva: Merlot, Cabernet Sauvignon, Syrah, Sauvignon Blanc, Viognier. Inoltre, vengono usate le varietà tradizionali per la zona: Vermentino e Sangiovese, nonché la specie di vitigno autoctona di Ciliegiolo.
Enologo di fama internazionale, Riccardo Cotarella, insieme alla sua squadra, fornisce all’azienda la consulenza e mentorato su tutte le fasi di produzione dei vini fermi e spumanti, oltre a partecipare al lavoro nei vigneti. Quest’attività porta a creare tagli unici e vini eleganti.

BRANCAIA_Logo_Cube_Casa.jpg
Località Poppi 53017 Radda in Chianti

La storia di Brancaia inizia nel Chianti nel 1981. La famiglia Widmer, di Zurigo, acquista la tenuta Brancaia a Castellina in Chianti come casa per le vacanze. Bruno Widmer, una carriera nella pubblicità, ne fu subito affascinato e fin dall’inizio decise che avrebbe prodotto solo vini di altissima qualità. Dal 1998 è la seconda generazione, con la figlia Barbara, a guidare l’azienda.
Oltre alla prima tenuta, nel 1989 è stato acquistato un secondo podere nel Chianti, a Radda, mentre l’azienda in Maremma è stata acquisita nel 1998 e gli attuali 40 ettari di vigneto sono stati impiantati nel corso di circa 10 anni.
Situati a pochi chilometri dalla costa, i vigneti hanno terreni poco profondi e a basso vigore, con strati di arenaria e argilla, e godono di una brezza marina che mitiga le temperature sia in estate che in inverno. Tutto ciò si ritrova nei vini: intensi, con una bella frutta matura ed un’elegante acidità.

Logotesto Il Sassone.jpg
Strada Comunale Rurale di Casteani, Gavorrano, GR, Italia

L’azienda vitivinicola Simona Ceccherini, presso La Tenuta Il Sassone, si trova in una fortunata posizione collinare del versante sud/sud ovest delle colline Metallifere nel Comune di Massa Marittima.
L’azienda si estende per circa 200 ettari costituiti in gran parte da boschi di alto fusto e macchia mediterranea ricca di essenze autoctone e di fauna tipica.
Il vigneto è costituito prevalentemente da vitigni autoctoni quali Ciliegiolo, Pugnitello e Vermentino oltre all’internazionale Syrah; la conduzione in vigna e la vinificazione in cantina sono entrambe pratiche certificate Biologiche.
Nella bella e panoramica cantina i padroni di casa e viticultori accolgono con calore gli ospiti per visite e degustazioni. È anche possibile prenotare un pranzo o una cena nel ristorante della Tenuta.

logo_maremma_nero.jpg
Via Domenico Alocci, 3, 58015 Orbetello Scalo, GR, Italia

Cappoli Amerigo

logo_maremma_nero.jpg
Località Aquilaia - Pomonte - 58054 Scansano GR

Paoloni Claudio

logo fendi.png
Loc. Pian di Macchina, 58014 Manciano

L’Azienda Guido F. Fendi si trova nell’entroterra della Toscana meridionale, regione caratterizzata da terre rosse e colline spioventi verso il mare, nota per la sua autenticità e le sue tradizioni.

Abbiamo voluto riflettere nei nostri vini lo stesso credo con cui abbiamo cresciuto la nostra famiglia: un credo fatto di valori, e di sostanza. Il credo che un buon vino non nasce nella botte, ma nel vigneto, nella cura mostrata alla terra, lavorata seguendo un attento approccio olistico che dona alle nostre vigne la loro forza e vitalità. Nel nostro terreno vediamo un organismo vivente che merita ed esige di seguire il primo corso, la cui biodiversità necessita di essere protetta. Per questo non possiamo prescindere da una lavorazione rispettosa della natura e dei suoi prodotti, sia nel vigneto, sia nella produzione del vino in cantina.

pianirossi_positivo.png
Loc. Podere Santa Genoveffa, Cinigiano (GR)

Amore per la terra e passione per il vino. Nasce tutto da qui: dall’attenzione per il territorio promettente e aspro della Maremma e dal nostro desiderio di esplorarne tutte le potenzialità.

logobottom.png
S.S. Aurelia Km 1 168+240 m nord, Alberese

Azienda Agricola Biologica Donato Edoardo Podere Carpine

LOGO_LePianore2.jpg

Situato nel cuore della Maremma Toscana l’agriturismo Le Pianore è ideale per ritiri e laboratori, dallo yoga all’arte ed al teatro: con le sue ville splendidamente restaurate è la base ideale da cui partire per esplorare la campagna circostante; dalle pendici del Monte Amiata fino alla costa della Maremma. Oggi l’azienda è un’area protetta, un Rifugio Naturalistico riconosciuto dal Comitato Parchi Nazionali. Circa la metà, degli oltre 60 ettari della tenuta, sono boschi ricchi di querce centenarie e di fauna selvatica. I restanti ettari sono coltivati per produrre vino, olio, foraggi ed ortive. Grazie all’autosufficienza energetica ed alimentare, alle nuove opere in bioarchitettura, al bio-lago e agli incredibili sentieri tra i boschi, a Le Pianore si respira un’aria dove il presente sta progettando il futuro, e dove le prossime generazioni troveranno un pezzo di mondo dove si vive l’armonia con la natura, nel totale rispetto dei suoi diritti, godendo della sua generosità senza approfittarne mai.

2019-06-05 11_31_44-Window.png
VIA NICOLA CIACCI 974 - 58014 pitigliano

CANTINA DI PITIGLIANO S.A.C.

Etichetta-Civettaio_Sangiovese_Web.jpg
LOCALITA' CIVETTAIO, SNC

Il Civettaio nasce nel 1998 con l’obiettivo di creare una piccola azienda di qualità.
30 ettari tra vigneti, oliveti e bosco, coltivati in modo biologico.
Così nascono i vini e olii extravergini che provengono solo da uve e olive di produzione aziendale. Seguendo tutto la produzione con un lavoro quasi interamente manuale posso garantirne la qualità e la coerenza nel tempo.
L’agriturismo, in un casale del 1700 frutto di restauro conservativo, offre sei appartamenti e camere tutti con aria condizionata. Piscina e piccolo ristorante completano il soggiorno.

2019-06-05 12_26_33-Window.png
LOCALITA’ PAGLIATELLI DI SOTTO

La passione per la coltivazione della vite e per le tradizioni contadine, unite al desiderio di contribuire attivamente alla promozione della terra della Maremma Toscana, hanno portato nel 2001 la famiglia Vanni, maremmana Doc, a realizzare un sogno: l’azienda San Felo con una superficie di circa 50 ettari di cui a vigneto 34 ettari.
Per rimanere legati alla tradizione, l’azienda coltiva Sangiovese e Vermentino per produrre rispettivamente Morellino di Scansano DOCG e DOC Maremma Toscana. Essendo però un’azienda giovane e innovativa, vengono coltivati anche vitigni internazionali come Cabernet Sauvignon, Pinot Nero e Viognier ottenendo la massima espressione di questi prodotti. Il nostro obiettivo è quello di produrre una quantità limitata di bottiglie caratterizzate da alta qualità rendendo massima la soddisfazione di chi acquista i nostri vini.

logo-chimera.png
STRADA PROVINCIALE GUINZONI, KM 5

La nostra azienda si trova nel Comune di Manciano, ha un’estensione di circa 30 ettari di cui 10 vitati. Al Sangiovese, che rappresenta circa metà della superficie vitata, si aggiungono Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syrah e Ciliegiolo. Produciamo sia vini d’ispirazione classica toscana a base Sangiovese, sia vini dal carattere più internazionale invecchiati in legno. Il sole e i minerali, di cui è ricca la nostra terra, donano ai vini una spiccata sapidità, un corpo robusto e un colore intenso. Il tour dell’azienda precede sempre i nostri wine tasting: la degustazione è sempre accompagnata da prodotti tipici della maremma e può anche essere seguita da un pranzo o una cena organizzate sulla nostra splendida terrazza che si affaccia sulle colline maremmane.

logo_maremma_nero.jpg
VIA PARACLETO, 95 FRAZ. MONTEMERANO - 58014 Manciano GR

Mecarozzi Nadia

logo_orizz (1).png
VIA MELETA SUD – LOC. MONTEMASSI

Podere Ristella

logo Prato al Pozzo.png

L’azienda Prato al Pozzo si trova a Cinigiano, nell’alta maremma toscana, alle pendici del monte Amiata sulla collina a sud di Montalcino, nel cuore della denominazione Montecucco.
L’azienda è composta da c.a. 11 ettari di cui 1,5 piantati a vigneto, i restanti sono occupati da oliveto e seminativi. I vigneti hanno esposizione sud ed un’altitudine di 250 metri s.l.m.. Il terreno è argilloso e calcareo. Il microclima, particolarmente favorevole è influenzato positivamente dalla buona esposizione e dalla costante ventilazione.

2019-06-06 18_02_15-Window.png

La proprietà copre complessivamente 80 ettari di cui la maggior parte sono coperti da bosco ceduo, mentre la restante parte è stata impiantata a Vigna e Uliveto. La Vigna, adagiata su un lieve pendio luminoso e soleggiato, occupa circa 14 ettari. E’ suddivisa in due particelle: la prima è stata impianta nel 2004 per un totale di 10 ettari mentre la seconda nel 2012 con un’estensione di circa 4 ettari.
Coltiviamo vitigni autoctoni come il Sangiovese, Il Vermentino e l’Aleatico ed internazionali come il Syrah, il Merlot, il Viogner.
Il cuore pulsante dell’Azienda Vitivinicola è la Cantina. Realizzata su due piani, costruita nel 2014, si trova proprio di fronte alle vigne, in modo da poter lavorare l’uva subito dopo la raccolta evitando traumi e fermentazioni premature. Al piano inferiore avviene la vinificazione in vasche di acciaio inox e l’affinamento in botti, barrique e giare di terracotta.

Ci dedichiamo prevalentemente ai vitigni autoctoni di Maremma, il Vermentino ed il Sangiovese, ma il desiderio di sperimentare ci ha permesso di realizzare diversi progetti come il vermentino spumantizzato con Metodo Charmat, gli “Spiriti Liberi” ottenuti senza l’aggiunta di solfiti ed il Syrah in giara.

Logo Vettoriale3_TRM_logo Acqua Giusta_Tenuta Badiola.png

La Tenuta La Badiola si trova nel cuore della Maremma toscana, a 7 Km da Castiglione della Pescaia e dal Mar Tirreno, circondata da verdi olivi e da filari di vigneti che si alternano ritmicamente fino ad addensarsi, più a sud, nella macchia mediterranea.
La storia di Tenuta La Badiola inizia nel 1800 con Leopoldo II di Lorena, Granduca di Toscana. Una figura intraprendente e moderna, che si prese la responsabilità di riportare in vita l’imprenditoria locale, provata da secoli di fatica e povertà. Alla base del suo progetto di sviluppo dell’attività agricola c’era il piano di bonifica dell’area paludosa della Maremma. Questo luogo si trasformò pian piano in un paradiso naturale, dove Leopoldo II insediò i borghi e le fattorie che avrebbero poi dato origine all’agricoltura maremmana. La bellezza di questi luoghi lo colpì a tal punto che proprio alla Badiola Leopoldo II decise di far erigere una delle sue ville, ancora oggi perfettamente conservata, che divenne poi la residenza estiva della sua corte. Nel corso degli anni la tenuta è stata smembrata ed è passata nelle mani di diverse proprietà, subendo numerose trasformazioni. Nel 2000 è stata acquistata dalla famiglia Moretti, già proprietaria della cantina Bellavista in Franciacorta, che ha preservato la tenuta e la villa leopoldina dall’incuria del tempo. La famiglia Moretti, guidata da Vittorio e dalla figlia Francesca, ne ha sviluppato anche il progetto vitivinicolo: nei 500 ettari della tenuta ha preso vita l’omonima cantina Tenuta La Badiola, che dai 36 ettari di vigne produce un bianco, un rosato e un rosso denominati “Acquagiusta”, nome che deriva da una sorgente sotterranea di acqua purissima, che rappresentava un netto contrasto con le paludi circostanti.

Mostro 1 risultati di 20 su 136
Torna su